Un momento di preghiera per le vittime delle stragi di migranti nel mediterraneo

Il Cardinale Scola invita alla preghiera per le vittime delle stragi di migranti nel mediterraneo

mercoledì 22 aprile

ore 18.30 Chiesa di Santo Stefano Maggiore Milano

 p.zza Santo Stefano

 “Rivolgo un accorato appello affinché la comunità internazionale agisca con decisione e prontezza, onde evitare che simili tragedie abbiano a ripetersi. Sono uomini e donne come noi, fratelli nostri che cercano una vita migliore, affamati, perseguitati, feriti, sfruttati, vittime di guerre; cercano una vita migliore. Cercavano la felicità.” Lo ha detto Papa Francesco in un accorato appello durante l’Angelus domenicale, riferendosi all’ennesima tragedia avvenuta nel Mediterraneo nella notte tra sabato e domenica.

Per i migranti che trovano la morte in mare mentre cercano sull’altra sponda del Mediterraneo di mettere in salvo le loro vite minacciate dalla guerra e della fame, l’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, invita a partecipare al momento di preghiera che lui stesso presiederà mercoledì 22 aprile dalle ore 18.30 alle 19nella chiesa di Santo Stefano a Milano, sede della cappellania dei migranti.

«In questa chiesa che è il punto di riferimento per tanti immigrati che vivono nella nostra città ci raccoglieremo in preghiera per le vittime dell’ultima gravissima strage e per tutte quelle che non abbiamo nemmeno conosciuto solo perché nessuno è sopravvissuto per potercelo raccontare – ha commentato don Roberto Davanzo, direttore di Caritas Ambrosiana –. Ci affidiamo al Padre perché queste morti non vengano sommerse dopo le onde del mare anche da quelle dell’oblio e affinché i cittadini non cedano alla tentazione di credere a slogan semplicistici inadeguati alla complessità dei problemi che ci troviamo di fronte».

 Tutti siamo invitati.

,