Legge sul sovraindebitamento: una procedura di sostegno alle persone, l’impegno di Avvocati per Niente Onlus

Avvocati per Niente condivide i principi della legge sul sovraindebitamento (l. nr.3/12) e  intende contribuire a renderla un impianto normativo richiesto e proposto a chi si trovi in situazioni di difficoltà temporanea.

Gli esempi ad oggi esistenti, soprattutto quelli riferibili alla pregevole attività del Movimento del Cittadino, dimostrano che ci sono stati casi di importanti provvedimenti (di stralcio e rateizzazione) che hanno cambiato la prospettiva sociale di chi vi ha fatto ricorso. Ed è questo, alla fine, il punto condiviso senza riserve: si tratta di uno strumento utile ad agevolare il recupero di situazioni difficili, che riconosce un diritto ad una revisione della propria situazione finanziaria in considerazione della profonda trasformazione economica che stiamo attraversando.

A questo non si può non aggiungere che ci troviamo in un’economia che sta rivedendo prezzo e valore (sociale ed economico) dei beni, dei servizi e delle prestazioni professionali. Il ricorso a questa legge è pertanto un importante strumento di ridefinizione di condizioni economiche di mercato effettive ed attuali.

‎L’associazione APN ha interesse sia a promuovere l’applicazione ed il ricorso a strumenti già esistenti che siano capaci di preservare, a valle, i diritti delle persone (l’indebitamento è principalmente imputabile a mutui contratti per la prima casa, credito al consumo e/o finanziamenti richiesti, in molti casi, per necessario ricorso a cure mediche), sia di sollecitare il Consiglio dell’Ordine per l’attivazi‎one di un OCC oltre che di promuovere incontri conoscitivi e di formazione per agevolare il ricorso agli strumenti legali esistenti.